VEGANOK TG News: Chiuso finalmente l’allevamento degli orrori di Senigallia

Grazie alle investigazioni dell’associazione “essere animali” è stato finalmente chiuso l’allevamento degli orrori di Senigallia, fornitore del prosciutto di Parma- Il latte di canapa è sempre più consumato a livello globale, tanto che si stima che il valore di mercato di questo prodotto raggiungerà i 527 milioni di dollari entro il 2026- Il settore della birra registra numeri da record per produzione, consumi ed export- Gelato: confezionato o artigianale, è un prodotto di punta per l’economia italiana

Grazie alle investigazioni dell’associazione essere animali è stato finalmente chiuso l’allevamento degli orrori di Senigallia, fornitore del prosciutto di Parma. Le immagini realizzate con telecamera nascosta e girate per più di 2 mesi da essere animali, trasmesse nel 2018 anche dal tg1, mostrarono le atrocità subite dagli animali all’interno di questo inferno, nel video l’estratto dell’intervista di VEGANOK Animal Guardian al presidente Simone Montuschi.

Il latte di canapa è sempre più consumato a livello globale, tanto che si stima che il valore di mercato di questo prodotto raggiungerà i 527 milioni di dollari entro il 2026; le ragioni sono legate all’aumento della popolazione vegan e alla sempre maggiore richiesta di alternative plant-based che risultino più sostenibili a livello ambientale.Secondo le ricerche di mercato, il trend del latte di canapa a livello geografico riguarda specialmente Nord America, Europa, Asia Pacifica e America Latina, con il Nord America che ha detenuto circa la metà del mercato nel 2018.

Il settore della birra registra numeri da record per produzione, consumi ed export. Nel 2019, la produzione di birra in Italia è passata da 16.421.000 a 17.247.000 ettolitri, in linea con il trend positivo che negli ultimi 10 anni ha visto la produzione aumentare i volumi del 35% e stabilizzarsi al 9° posto in Europa. L’incremento della produzione ha riguardato l’intero comparto. Compreso il ramo dei piccoli produttori che in Italia conta circa 850 strutture Dopo il grande balzo del 2018, anno in cui il valore aveva raggiunto +6,6% sul 2017, i volumi esportati nel 2019 si sono avvicinati ai 3,5 milioni di ettolitri, segnando un +13% rispetto al 2018.

Gelato: confezionato o artigianale, è un prodotto di punta per l’economia italiana. Nonostante le vendite nel settore artigianale stiano affrontando un calo del 20% legato alla diminuzione dei turisti in questa estate 2020, i dati di settore confermano l’importanza del gelato artigianale e confezionato per l’economia italiana. Nella produzione artigianale che in quella industriale, si assiste a una tendenza sempre più consolidata che porta ad aumentare le referenze “free from” in risposta alle richieste di mercato. Vegani intolleranti e attenti alla salute guidano il cambiamento dei consumi, tanto che ormai sia le grandi aziende che i piccoli produttori rispondono sempre di più e sempre meglio alle nuove tendenze di mercato, esponendo almeno una referenza priva di ingredienti animali oltre ai gusti alla frutta.

Per maggiori in formazioni vai su osservatorioveganok.com

Guarda tutte le puntate di VEGANOK TG News qui!

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Per noi italiani la produzione di gelato è una produzione di grande importanza per tutto il Paese. Il calo delle vendite è dovuto semplicemente all’assenza dei turisti in questo momento storico.

    Reply
  2. Evviva! Ogni tanto buone notizie!

    Reply
  3. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 2 Agosto 2020, 5:58 pm

    Ottime notizie, specie quella della chiusura dell’allevamento di Senigallia.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti