VEGANOK TG News: fagioli olio pomodori potrebbero non essere vegan ecco perché.

Fagioli, olio, pomodori potrebbero non essere vegan, il perché ce lo spiega Laura Serpilli Direttore di osservatorioveganok.com- Dal 1 Aprile cambiano le regole sull’obbligo di indicare la provenienza degli alimenti in etichetta- Arriva la tassa sullo zucchero anche in Italia dopo il successo nel Regno Unito- Il mondo della ristorazione sembra non conoscere crisi in Italia.

 

Dal 1 Aprile cambiano le regole sull’obbligo di indicare la provenienza degli alimenti in etichetta. In Italia vige da diversi anni il Regolamento 1169 del 2011, che impone di indicare in etichetta l’origine della materia prima utilizzata per produrre alimenti quali pasta, riso, latte e passata di pomodoro. Con le nuove regole comunitarie che entreranno in vigore dal prossimo 1 aprile, invece, questo obbligo dovrà essere rispettato solo in casi particolari, per esempio quando c’è il rischio che il consumatore si possa confondere sulla provenienza di un alimento. Secondo il nuovo Regolamento esecutivo UE 775/2018 solo le etichette che riportino diciture, illustrazioni, simboli o termini che si riferiscono a luoghi geografici ben precisi dovranno recare indicazioni sulla provenienza delle materie prime, altrimenti questo non sarà più obbligatorio.

Arriva la tassa sullo zucchero anche in Italia dopo il successo nel Regno Unito, dove molti produttori hanno diminuito considerevolmente il quantitativo di zuccheri nelle proprie bevande. Anche il nostro paese, così come altri, vedrà a breve l’introduzione di una “tassa sullo zucchero” volta a disincentivare l’adozione di regimi alimentari dannosi per la salute e a ridurre l’impatto crescente di patologie quali l’obesità o il diabete. In Italia questa tassa entrerà in vigore il prossimo ottobre, come previsto dalla Legge di Bilancio 2020, e si tratterà di un’imposta da 10 centesimi al litro per un contenuto di zucchero superiore ai 25 grammi.

Fagioli, olio, pomodori potrebbero non essere vegan, il perché ce lo spiega Laura Serpilli Direttore di osservatorioveganok.com

Il mondo della ristorazione sembra non conoscere crisi in Italia: a raccontarlo sono i dati relativi al 2019 raccolti da Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), negli ultimi 10 anni la spesa degli italian dedicata al cibo fuori casa è cresciuta di 4,9 miliardi di euro, portando anche a un aumento dell’occupazione in questo settore. Secondo i dati raccolti, 7 italiani su 10 scelgono ristoranti “green numerosi studi dimostrano come l’impatto degli alimenti di origine vegetale sull’ambiente e sulla salute umana sia minore di quello degli alimenti di origine animale e i consumatori sembrano aver fatto proprie queste evidenze.

Per maggiori in formazioni vai su osservatorioveganok.com

Guarda tutte le puntate di VEGANOK TG News qui!

  1. Interessanti notizie come sempre… in particolare in questa edizione colpisce la tassa sullo zucchero… è triste constatare che per far ridurre il consumo di zucchero è necessario inserire una tassa quando basterebbe solo un po’ di conspevolezza e di buon senso da parte di tutti (produttori e consumatori)… ad ogni modo speriamo che almeno porti dei risultati anche qui da noi in Italia

    Reply
  2. Avatar

    Ma la plastica è dovunque se è fatta con sostanze animali come fare per i nostri prodotti vegani?

    Reply
  3. Il fatto che dal 1 Aprile cambino le regole sull’obbligo di indicare la provenienza degli alimenti in etichetta è secondo me inaccettabile. Credo invece che sia DIRITTO di tutti conoscere la provenienza di un prodotto.

    Reply
  4. Speriamo che la tassa sullo zucchero possa servire a qualcosa, anche se basterebbe davvero mangiare consapevolmente…

    Reply
  5. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 7 Marzo 2020, 11:01 am

    Insidie dappertutto!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti