VEGANOK TG News: gli alimenti vegetali hanno un impatto ambientale inferiore

Indice notizie della 70a Edizione di VEGANOK TG News: Lo spreco alimentare degli italiani vale 15 miliardi di euro – Quanto “pesa” una singola porzione di carne sull’ambiente e sulla nostra salute? – Il settore gelaterie, nel nostro paese, sta riducendo il consumo di plastica monouso, limitando così il proprio impatto ambientale – KJ2, l’Orsa barbaramente e crudelmente giustiziata trova giustizia!

Indice notizie della 70a Edizione di VEGANOK TG News:

Lo spreco alimentare degli italiani vale 15 miliardi di euro. La stima nazionale è di 220 mila tonnellate di cibo (ancora buono) gettato ogni anno, tra cui soprattutto latticini, pane e prodotti da forno frutta e verdura. L’indagine su 1500 persone, ha rivelato che gli sprechi riguardano tanto gli alimenti quanto l’acqua. Per quanto riguarda il cibo, è emerso che per il 62% lo spreco è dovuto a confezioni troppo grandi, per il 52% ad acquisti superiori alle reali necessità per il 43% alla scadenza dei prodotti indicata sull’etichetta. Il ministero dell’Ambiente italiano, tramite la campagna Spreco Zero, premia Comuni, Regioni, imprese e scuole che si distinguono per l’impegno contro gli sprechi alimentari. Quest’anno l’iniziativa, alla sua settima edizione, ha visto trionfare il Comune di Torino.

Quanto “pesa” una singola porzione di carne sull’ambiente e sulla nostra salute? Ce lo svela uno studio elaborato da un gruppo di scienziati dell’Università di Oxford, in collaborazione con l’Università del Minnesota che hanno analizzato 15 gruppi alimentari diversi tra alimenti di origine vegetale e di origine animale, l’impatto ambientale e gli effetti a lungo termine sulla nostra salute dei prodotti vegetali risultano nettamente migliori. Tra gli alimenti di origine animale, la carne rossa e lavorata è l’alimento peggiore, soli 50 grammi di carne lavorata al giorno aumenta del 41% la probabilità di andare incontro a malattie potenzialmente mortali e contribuisce all’emissione di almeno 20 volte più di gas serra e a un utilizzo del suolo 100 volte superiore rispetto a una porzione di verdure da 100 grammi.

Il settore gelaterie, nel nostro paese, sta riducendo il consumo di plastica monouso, limitando così il proprio impatto ambientale. Un primo passo per andare incontro al cambiamento previsto per il 2021, data entro la quale – per decisione del Parlamento UE – in tutti gli Stati membri dell’Unione sarà bandito l’impiego di plastica usa e getta. Un approccio green abbracciato soprattutto dalle aziende che producono coppette, cucchiaini e cannucce, che via via stanno optando per materiali alternativi nella propria filiera produttiva e la scelta di ingredienti più freschi, biologici e a km zero.

KJ2, l’Orsa barbaramente e crudelmente giustiziata trova giustizia! A seguito dell’ordinanza emessa dal presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi l’Orsa è stata uccisa crudelmente perché colpevole solo di essersi difesa da un uomo che l’ha colpita con un bastone. LNDC Animal Protection guidata da Piera Rosati e assistita legalmente dall’Avvocato Michele Pezone, aveva promesso di portare avanti la battaglia legale per ottenere giustizia e dopo due anni e 2 richieste di archiviazione è arrivata la buona notizia, ecco l’intervista in esclusiva per il nostro telegiornale a Piera Rosati pochi minuti dopo la decisione del Gip che ha disposto l’imputazione coatta all’ex Presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi, e del Dirigente Provinciale, Maurizio Zanin, responsabili dell’uccisione di KJ2.

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Avatar

    La notizia di Kj2 sta toccando tutti i nostri cuori.
    Speriamo che venga fatta giustizia!

    Reply
  2. Ancora una volta si dimostra quanto la produzione di carne sia insostenibile ecologicamente ed inaccettabile eticamente

    Reply
  3. Avatar

    Ennesimo dimostrazione che continuare ad investire in cibi vegetali aiuta il mondo in cui viviamo

    Reply
  4. Avatar

    Ma quanto ancora dovranno dare prova dell’insostenibilità della carne. Quasi non se ne può più. 🤦🏻‍♀️ Ogni volta che leggo una notizia mi pare vecchia. 😅

    Reply
  5. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 5 Dicembre 2019, 9:50 am

    Qualcuno ha ancora dei dubbi su quanto sia impattante in ogni sua declinazione la “produzione” di carne?

    Reply
  6. Francesca Ricci sei bravissima! <3

    Reply
  7. Avatar

    Studi su studi che confermano come la carne sia dannosa su ambiente e salute (oltre che dal punto di vista etico, ovviamente) e ancora in troppi la considerano la base della propria alimentazione…

    Reply
  8. Assurdo che ancora se ne debba parlare. È un dato di fatto! La carne è un problema serio per la salute e l’ambiente.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti