VEGANOK TG News ON LINE la 166à edizione

Uno studio condotto in America rivela che i bimbi mangiano carne perché non sanno che cos’è- Brayab Adams investe nel latte d’avena- La Regina Elisabetta critica i vertici Cop26- Giornata mondiale dell’alimentazione ancora una volta si invita a consumare cibo sostenibile.

 

Un recente studio condotto negli stati uniti rivela che i bambini mangiano la carne perché non sanno cos’è e come viene prodotta. Su un campione di bambini tra i 4 e i 7 anni, è emerso che per la maggior parte di loro gli animali non sono commestibili e che la carne la considerano un alimento vegetale. Piuttosto che gestire l’inconveniente di cucinare piatti diversi, o affrontare le emozioni che possono derivare dalla scoperta che la carne nel piatto prima era un maiale o un vitellino vivo, alcuni genitori evitano del tutto la verità. Usando i modi e i tempi giusti, si dovrebbe spiegare ai bambini che la carne non cresce sugli alberi, ma anzi deriva da dolore e morte di altri esseri viventi. 

Il cantante Bryan Adams, vegano da 30 anni, finanzia la start-up  Better Mood) che produce latte e formaggi e yogurt vegetali. Vegetariano fino alla fine degli anni ’80 e oggi vegano, Adams punta su Moodrink, latte di avena che promette di fare una schiuma da cappuccino perfino migliore di quella del latte animale. Il musicista promuove da oltre trent’anni il passaggio a un’alimentazione vegetale collaborando anche con l’associazione PETA e spera che questa collaborazione possa ispirare un consumo più consapevole. “Promuovere abitudini alimentari responsabili, come la scelta di alternative a base vegetale, è qualcosa che possiamo fare tutti per contribuire a ridurre la crudeltà sugli animali e aiutare il pianeta“, ha dichiarato Adams.

Lo scorso giovedì la Regina d’Inghilterra, in una conversazione privata che però ha poi fatto il giro del mondo, ha criticato i leader mondiali per il loro atteggiamento nei confronti della crisi climatica: tante parole, ma ben pochi fatti. La Regina Elisabetta ha messo da parte, seppure involontariamente, la sua proverbiale neutralità per esprimere il proprio parere personale su una questione ormai inderogabile. Parole che ricordano quelle di Greta Thunberg, che lo scorso settembre a Milano ha attaccato ancora una volta l’atteggiamento dei potenti sul clima, sottolineando che “da trent’anni otteniamo solo parole e pochi fatti.

Si è svolta la Giornata Mondiale dell’Alimentazione istituita dall’Onu nel 1979 e ricordata ogni anno da oltre 150 paesi. Quest’anno ha avuto come tema, quello di trasformare il sistema alimentare in accessibile e sostenibile. Ancora una volta viene ribadita l’importanza del passaggio a un’alimentazione vegetale come strumento per raggiungere proprio la sostenibilità e l’accessibilità necessarie più che mai in questo periodo storico,  molti studi dimostrano inoltre che le diete vegetali, quando sono ben interpretate, condotte e programmate, sono adeguate dal punto di vista nutrizionale e apportano innumerevoli benefici alla salute  e alla cura di molte delle patologie di cui soffre l’uomo moderno. 

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Sono del parere che bisognerebbe sempre raccontare la verità ai bambini perché sono esseri sensibili e puri. La verità va spiegata in modo tranquillo, sincero e naturale, senza esagerare perché si può perdere di vista il rispetto per la loro sensibilità e la loro reazione Non dire ai bimbi cos è la carne e come viene prodotta non li aiuterà a crescere ,tutt altro..

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti